Progetti internazionali

EuroHeart II

This workshop arises from the EuroHeart II project, which has received co-funding from the European Union, in the framework of the Health programme. On June 25th, 2012 the Italian Association against Thrombosis and Cardiovascular Diseases (ALT) and the Italian Heart Foundation (FIpC), both members of the European Heart Network (EHN), organized a Workshop in Milan, Italy, on DIET, PHYSICAL ACTIVITY, AND PREVENTION OF CARDIOVASCULAR DISEASE IN EUROPE. The Workshop arised from the EuroHeart II project co-funded by the European Union (EU) and it was developed in the framework of the EU Health Programs, under the leadership of EHN. Besides ALT and FIpC some of the mostimportant European Foundations affiliated with EHN and actively working in the prevention of cardio-cerebro-vascular diseases, took part in the project.
 
 

European Heart Health Initiative

Dal 1995 ALT è membro di European Heart Network, un'alleanza europea di associazioni e fondazioni dedicate alla salute del cuore con sede a Bruxelles. EHN è costituita da 31 membri e svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione e riduzione delle malattie cardiovascolari in Europa, attraverso attività volte a contrastare le malattie cardiovascolari, prima causa di morte e invalidità in tutta Europa.
 
Perchè un'Azione Europea?
"L'azione europea per prevenire le malattie cardiovascolari si basa sulla consapevolezza che solo un approccio sistematico, alimentato dalla condivisione di esperienze ed azioni coordinate e allargate a diverse aree di intervento e a diversi Paesi, può contrastare con efficacia queste malattie che non conoscono confini".
 
Un approccio europeo è indispensabile, perché le malattie cardiovascolari vanno al di la dei confini nazionali e sono fonte di preoccupazione internazionale e transnazionale. Inoltre, la collaborazione fra diversi Paesi permette di raggiungere un pubblico più vasto e allo stesso tempo la comunicazione riesce ad essere più incisiva, più autorevole e meno dispendiosa in termini economici. Campagne e progetti che si sono rivelati efficaci in un Paese possono essere ripetuti ed eventualmente migliorati in altri Paesi. Un esempio di questo rapporto di collaborazione e di condivisione di idee è Il Progetto Slì na Slainte (il Sentiero della Salute), lanciato da Irish Heart Fundation nel 1996 e poi gradualmente adottato da numerosi Paesi europei. In Italia il primo Sentiero della Salute è stato lanciato a Firenze il 28 settembre 2001 grazie a uno stretto rapporto di collaborazione instauratosi tra ALT e il Comune di Firenze.
 
Seguendo il principio della collaborazione paneuropea è nato il progetto European Heart Health Initiative (EHHI), che ALT ha coordinato in Italia fino alla sua conclusione nel dicembre del 2003.
 
 

CHOB - Children and Obesity and Associated Avoidable Chronic Diseases (2004-2006)

Il progetto è nato dalla collaborazione di 24 organizzazioni di 20 diversi Paesi europei, è coordinato da European Heart Network ed è parzialmente finanziato dalla Commissione Europea. Il suo obiettivo è quello è di contribuire ad affrontare l'epidemia di obesità infantile, osservata con crescente preoccupazione in tutta Europa.
 
ALT è stato coordinatore nazionale del progetto per l'Italia.
 
I suoi obiettivi sono:
 
-valutare e controllare il marketing alimentare rivolto ai bambini e ai giovani, soprattutto rispetto ai cibi non salutari, come quelli ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sodio, analizzandone mezzi e diffusione e studiandone le strategie.
-analizzare le possibili strategie anche politiche volte a contrastare l'obesità. Lo studio quindi ha preso in considerazione la regolamentazione e autoregolamentazione del marketing alimentare, i progetti già operativi, eventuali campagne di informazione e promozione di prodotti alimentari salutari e alternativi e iniziative mirate ad incentivare l'attività fisica.
-sostenere programmi già operativi a livello nazionale e stimolare l'attivazione di progetti coordinati a livello internazionale.
 
Il progetto, della durata totale di 32 mesi, è stato avviato a marzo del 2004 e si è svolto in tre fasi. 
 
 

EHHS - European Heart Health Strategy (2007-2010)

Una strategia europea per la Salute del Cuore.
 
Lanciato nell'aprile 2007, il progetto si svolge contemporaneamente in 21 Paesi dell'Unione Europea, in collaborazione con European Heart Network (EHN), European Society of Caridology (ESC) e con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). In Italia il progetto è coordinato da ALT in collaborazione con la Fondazione italiana per il Cuore (FIpC), con l'obiettivo di ridurre l'impatto delle malattie cardiovascolari in Europa in particolare tra le donne.
 
Il progetto, della durata di tre anni, si è sviluppato in tre fasi.

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sui progetti e le attività dell’associazione?