Strumenti Utili

Il questionario: "Quanta salute hai in tasca?"

Vuoi sapere quanta salute hai in tasca? Compila il questionario e ti daremo consigli utili per migliorare il tuo stile di vita!
 
Un test semplice e veloce, preparato dal Comitato Scientifico di ALT, ti consente di identificare nel loro insieme i fattori di rischio legati al tuo stile di vita e quello dei tuoi famigliari. Compilando il questionario, è possibile conoscere quanto si è a rischio di andare incontro a una malattia cardiovascolare e ricevere indicazioni utili per migliorare la qualità della vita.
 
In 25 anni sono stati analizzati oltre 20.000 questionari, compilati da persone di tutte le età e provenienti da tutta Italia.
 
Per compilare il questionario clicca qui. Il risultato ti verrà inviato direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica.
 

Misura il tuo giro vita

Il nostro girovita può funzionare come campanello d'allarme, perchè indica se siamo in sovrappeso, un importante fattore di rischio per le malattie da trombosi. Per effetuare questo test è sufficiente un metro. Non barare! E' in gioco la tua salute!
 
Ricorda che il girovita di una donna è nella norma se è <80 cm e quello di un uomo è in regola se è <94 cm.
 
Un altro indicatore importante è l’indice di massa corporea (BMI), che mette in relazione il proprio peso con l'altezza.
 
Per calcolarlo usa questa formula: BMI = Peso (in Kg) : Altezza (in metri) al quadrato.
Esempio: 58 kg : (1,70 m)2 = 58 : 2,89 = 20,06 (normale)
 
Se il tuo BMI è compreso tra 18.5 e 25 è normale.
 

La pressione

La pressione è la forza con cui il cuore spinge il sangue verso le arterie. Il suo valore ideale è compreso fra una massima (sistolica) di 135 mmHg e una minima (diastolica) di 85 mmHg. Il livello della pressione cambia naturalmente in relazione alle emozioni, all'età e al funzionamento del cuore, dei reni e degli altri organi.
 
Se la pressione del sangue supera i valori considerati normali ( sistolica o massima maggiore di 140 e diastolica o minima maggiore di 85/90) si fa diagnosi di ipertensione. In questo caso è bene sempre rivolgersi ad un medico.

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sui progetti e le attività dell’associazione?